Print

Siamo nel 2016..150 anni fa si era nel 1866 e verso giugno il neonato Regno d'Italia muoveva guerra per la terza -e non ultima- volta all'Impero d'Austria (poi Austro-Ungarico).

Prepararsi ad una ricorrenza non significa solo fare la cerimonia, porre una corona ai caduti, ma seguire un percorso che passa dalla letteratura ed arriva a toccare le altre arti, come il cinema, significa studiare, andare a visitare, conoscere i personaggi ed avere consapevolezza di quello che è stato.

Un plauso enorme al territorio di Custoza che sta ogni giorno sfornando ottime iniziative spesso animate da ragazzi e studenti.

Su questo 150esimo le istituzioni tacciono e latitano sempre immerse nel 100enario della Prima Guerra Mondiale, ma se la Grande Guerra è stata spesso definita come la "quarta guerra di indipendenza per l'Italia" cioè il compimento dell'ideale risorgimentale di Italia Unita, il quattro viene dopo il tre...

Andrea Cavalli

 150 Custoza 2016